Tra i servizi telematici messi a disposizione dall’Agenzia delle Entrate ai contribuenti troviamo Fisconline, uno strumento che con l’introduzione obbligatoria della fatturazione elettronica del gennaio di quest’anno è diventato imprescindibile per tutti i titolari di partita IVA.

In questo articolo vi spiegheremo cos’è e come utilizzarlo in modo da potervi evitare le lunghe attese allo sportello preservando il preziosissimo tempo.

Il primo passo per entrare in questo nuovo modo di fatturare e gestire n generale la propria fiscalità sarà quello di richiedere le proprie credenziali fisconline.

Cos’è fisconline?

Fisconline è un servizio telematico dell’Agenzia delle Entrate che permette ai contribuenti di eseguire molte operazioni fiscali direttamente da casa. Questo portale infatti permette di presentare la propria dichiarazione dei redditi, registrare i contratti di locazione, pagare le imposte e ottenere assistenza e informazioni senza recarsi nell’ufficio dell’agenzia.

Chi può iscriversi a fisconline?

Possono utilizzare il servizio fisconline tutti i contribuenti persone fisiche (compresi i cittadini italiani residenti all’estero) che non hanno i requisiti per essere abilitati a Entratel da società ed enti che presentano la dichiarazione dei sostituti d’imposta (mod. 770 Semplificato) per un numero massimo di 20 soggetti.

COME CI SI ISCRIVE A FISCONLINE

La prima cosa da fare per utilizzare il servizio fisconline è registrarsi sul sito dell’agenzia dell’entrate e richiedere il proprio PIN d’accesso.

Come si ottengono le credenziali

Per ottenere le credenziali fisco online possono essere scelte tre strade:

  1. registrarsi e richiedere le credenziali sul sito dell’Agenzia dell’Entrate. In fase di registrazione verranno richieste delle informazioni fiscali, perciò è bene munirsi del proprio codice fiscale e della dichiarazione dei redditi 2017 (redditi 2016). In fase di registrazione sarà necessario infatti introdurre il proprio codice fiscale, ed il modello redditi inoltrato (Unico o 730) e l’importo del proprio reddito;
  2. per telefono, chiamando il numero 800.90.96.96 e seguendo le istruzioni. Vi saranno richieste le stesse informazioni, perciò munitevi della dichiarazione dei redditi;
  3. recandosi direttamente ad un qualsiasi ufficio territoriale dell’agenzia dell’entrate.

Terminato il processo d’iscrizione in tutte e tre i casi, si riceverà la prima parte del proprio PIN composta da 4 cifre e la password valida per il primo accesso. Le restanti 6 cifre del PIN saranno spedite presso il proprio indirizzo di residenza e saranno recapitate entro 15 giorni dall’inoltro della domanda.

In tutti i casi, per problemi di ricezione del PIN per eventuali incongruenze tra i dati da voi forniti e quelli presenti in anagrafe tributaria consigliamo di recarsi direttamente presso uno degli uffici dell’agenzia dell’entrate.

ISCRIVERSI A FISCONLINE SUL SITO DELL’AGENZIA DELL’ENTRATE

Di seguito trovate la procedura guidata dell’iscrizione sul sito dell’Agenzia dell’Entrate con gli screenshot delle varie pagine che vi troverete di fronte.

  1. Per prima cosa bisogna collegarsi sul sito dell’agenzia dell’entrate al seguente link https://www.agenziaentrate.gov.it/wps/portal/entrate/home e cliccare in alto a destra alla voce richiedi PIN.
fisconline-1
  1. Cliccato su richiedi PIN vi comparirà la seguente schermata.
fisconline-2

A questo punto dovrete porre il flag su: “persone fisiche” e cliccare su richiedi codice PIN per procedere. Ricordate di leggere l’informativa e di porre il flag su: “dichiaro di avere preso visione della normativa” per procedere.

  1. Nella schermata successiva, dovrete inserire il vostro codice fiscale e flaggare qual è stata la vostra dichiarazione dei redditi presentata nel 2019, (nessuna, 730, modello persone fisiche) e da chi è stata presentata. Sarà necessario inserire anche il vostro reddito complessivo, quindi è importante avere a disposizione la propria ultima dichiarazione. Nel caso aveste presentato il 730 troverete il vostro reddito complessivo al rigo 11. Se invece avete presentato il modello Unico (obbligatorio per tutti i titolari di partita IVA) troverete questa informazione nel quadro RN, al rigo RN1. Qualora non abbiate presentato la dichiarazione e quindi avrete posto il flag su: “nessuno” non dovrete inserire alcun valore nel campo reddito complessivo.
fisconline-3

Compilati tutti i campi e posti i flag bisognerà cliccare: “invia”.

  1. La successiva pagina è una semplice schermata di controllo dove potrete ritrovare i vostri dati inseriti. Se è tutto corretto cliccate su: “conferma”, se invece ci fossero alcuni errori cliccate su “annulla” per ripetere la procedura.
fisconline-4
  1. Una volta cliccato conferma, si aprirà una pagina dove sarà presente la prima parte del vostro codice PIN che potrete stampare semplicemente cliccando su “stampa” oppure salvare in PDF. La restante parte del PIN invece sarà inviata, insieme alla password al vostro indirizzo di residenza nei 15 giorni successivi alla richiesta.
fisconline-5

FISCONLINE E FATTURAZIONE ELETTRONICA

Tornando a quanto anticipato all’inizio del contenuto, per tutti i titolari di partita IVA l’accesso a fisconline sarà fondamentale al momento dell’introduzione della fatturazione elettronica obbligatoria.

Attraverso le credenziali infatti, si potrà accedere al sistema d’interscambio detto S.d.I che permetterà di emettere e ricevere fatture elettroniche. Inoltre, avrete la possibilità di accedere alla vostra area riservata sul sito dell’Agenzia dove potrete vedere tutte le vostre fatture elettroniche.

banner articolo
servizi telematici agenzia delle entrate
 
 
 

Potrebbe interessarti anche

 
27 Gen 2023
Regime forfettario 2023 – cosa cambia?

La legge di bilancio 2023 (legge 197/2022) pubblicata in Gazzetta Ufficiale il 29 dicembre 2022 e [...]

22 Nov 2022
Regime forfettario 2023 – Cosa cambierà?

Come ogni anno, giunti nei mesi di novembre e dicembre cominciano a circolare le voci possibili [...]

4 Ago 2022
Autofatture elettroniche – nuovo adempimento per i forfettari

Il mese di luglio, per la stragrande maggioranza dei forfettari, oltre che per i primi versamenti [...]

 
 
 
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione che puoi accettare o rifiutare. Cosa vuoi fare?
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy